Ricchezza del segno e varietà espressiva: l’opera di Lorè

ANTONIO LORÈ.

Nasce a Cosenza, il 24.11.1934 vive in Francia; ha al suo attivo quasi cinquant’anni di pittura e di attività artistica. Nei suoi quadri e nei suoi disegni si vede l´influenza cubista, a volte più marcata è l´influenza di Matisse e di Modigliani. È stato vicino al mondo del cinema e della televisione organizzando mostre e spettacoli; spesso i soggetti che ritrae sono anche attori noti.

La sua opera è vasta, forse i suoi quadri non hanno il senso della completezza e della rifinitura, ma certamente quello della ricchezza del segno e della varietà espressiva.

In coppia talora con Cristina Guimaraes si dedica da vari anni alla pittura in una stretta simbiosi. Influenze brasiliane, scenografie, esperienze teatrali fanno dell’opera dei due artisti una visione originale della realtà.

18 thoughts on “Ricchezza del segno e varietà espressiva: l’opera di Lorè

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *